Condensatori di vapore

From NAUTIPEDIA
Jump to navigationJump to search

Il condensatore è quella parte di impianto che, mettendo in contatto con una sorgente fredda il vapore di scarico della turbina, lo riporta nello stato liquido, rendendo così possibile che questo sia a sua volta compresso ed inviato nuovamente in caldaia come acqua di alimento. Il condensatore permette dunque di recuperare come acqua di alimento tutta la produzione di vapore, e questo fatto non è da poco: basti pensare che in turbina anche solo da 25[MW] defluiscono circa [t/h] di vapore e sarebbe assurdo scaricarle nell'atmosfera e poi trattare altrettanta acqua di alimenti, per giunta marina nel caso navale. Grazie al condensatore si deve provvedere al solo reintegro delle perdite, in media 1-2% della produzione di vapore.

Struttura

Un condensatore è costituito di un involucro cilindrico a sezione circolare o rettangolare contenente al suo interno un fascio tubiero percorso da acqua di mare. Il vapore di scarico entra da un'imboccatura sulla parte alta dell'involucro e, subendo una sottrazione di calore a causa del contatto col fascio tubiero a minor temperatura, condensa. L'acqua di condensa si raccoglie in una parte inferiore detta pozzo caldo dal quale la pompa di estrazione la invia al circuito di alimento.


Foto Condensatori.jpg