ARTICOLO: CAMUZZI LASCIA LA NAUTICA

From NAUTIPEDIA
Jump to navigationJump to search

Riportiamo l'articolo di Giacomo Giulietti apparso su Yachtonline - Il link http://www.yachtonline.it/ultime-notizie/camuzzi-spa-lascia-nautica non è attivo poichè l'editore ha ritirato o oscurato tutto il materiale pubblicato

Camuzzi SpA lascia la nautica

Camuzzi S.p.A ha deciso di uscire dal settore della nautica accompagnando il Gruppo Baglietto (di cui fanno parte Cantieri Baglietto e Cantieri di Pisa) fuori dal proprio portafoglio investimenti. Alla situazione attuale si è giunti dopo oltre nove mesi di negoziazioni non andate a buon fine con il pool di banche creditrici per la ristrutturazione del debito del Gruppo.

"La crisi mondiale del settore", fanno sapere da Camuzzi, "secondo accreditati osservatori economici, ha portato ad una contrazione dell’orderbook mondiale di yacht del 30% e che ha avuto importanti conseguenze anche sul Gruppo Baglietto in termini di calo delle commesse e riduzione del fatturato". Camuzzi aveva già predisposto un piano industriale insieme a Bain che teneva conto della crisi del settore, piano che era già stato presentato alle organizzazioni sindacali e al Ministero dello Sviluppo Economico che ne aveva giudicato l’idoneità. Inoltre era intervenuto a sostegno di Gruppo Baglietto l'estate del 2009 con un aumento di capitale e finanziamenti soci per un totale di 31 milioni di euro, anche allo scopo di riattivare le linee di firma revocate e necessarie per l’acquisizione di nuove commesse su cui esistevano forti manifestazioni di interesse.

Camuzzi, gruppo con una forte di una lunga esperienza nel settore dell'energia dall'inizio del 2000 ha incentrato le sue attività in selezionate partecipazioni finanziarie e nuove importanti acquisizioni industriali nell'immobiliare, nella finanza e nell'arte, sta cercando investitori interessati a rilevare il gruppo attraverso la garanzia di un concordato di continuità volto a mantenere l’integrità industriale, convogliando qualsiasi interessamento verso gli organi della procedura.

Il nuovo azionista deve garantire ai cantieri del gruppo le risorse finanziarie per irrobustire la struttura patrimoniale / finanziaria e completare il piano industriale di rilancio del gruppo. Proprio in quest'ottica, Banca Monte dei Paschi di Siena Capital Services ha ricevuto incarico per individuare nuovi investitori in Italia. Analoghi analoghi mandati sono stati assegnati sui mercati esteri.

Giacomo Giulietti