2013 10 Articolo: Esimit Europa 2 i nuovi pirati

From NAUTIPEDIA
Jump to navigationJump to search

Riportiamo l'articolo apparso su Bolina.it 1l 17 ottobre 2013. Di seguito il link http://www.bolina.it/news/esimit-europa-2-i-nuovi-pirati per visionare l'articolo completo

testo:

Esimit Europa 2 i nuovi pirati

17-10-2013

Il team del maxi yacht che ha vinto domenica 13 ottobre la Barcolana ha assaltato coltelli alla mano i gommoni di Greenpeace, che contestavano lo sponsor russo della barca.

Esimit euora2 i nuovi pirati.jpg

Il fenomeno della violenza e dell’inciviltà sportiva, dagli stadi si trasferisce anche sui campi di regata. Domenica scorsa infatti il team vincitore della Barcolana di Trieste, il maxiscafo Esimit Europa 2, si è reso protagonista di un gesto inqualificabile. Disturbato dai gommoni di Greenpeace che protestavano contro Gazprom, lo sponsor russo della barca impegnato in discutibili trivellazione in Artico, ha pensato bene di mandargli contro alcuni dei suoi grandi tender di appoggio per vendicare l’offesa.

Questi hanno proceduto all’abbordaggio dei contestatori, prima strappando a un gommone degli attivisti la bandiera dell’associazione e poi, tirato fuori un coltello, squarciando un tubolare a un altro. Un atto criminale che per fortuna non ha provocato feriti. Quanto accaduto in una delle regate più famose e seguite del mondo, una festa per la vela alla quale partecipavano oltre 1.000 imbarcazioni, non può non sconcertare o restare privo di conseguenze. Su quelle penali sarà la magistratura a indagare, ma su quelle sportive devono essere gli organizzatori dell’evento, i giudici internazionali o la Fiv a intervenire con provvedimenti disciplinari esemplari anche a carico del team Esimit Europa 2. A partire dalla squalifica della barca. Se per un coro razzista si chiude un intero stadio di calcio, a chi sfodera un’arma in regata si potrà togliere almeno una medaglia?